CORSO 1° LIVELLO PER FORMATORI SUL BULLISMO E CYBERBULLISMO

⇒    LOCANDINA

⇒    PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

DESCRIZIONE DEL CORSO

“Sono online tutti i giorni avendo una comunità – quasi due e milioni e mezzo su Facebook uno e mezzo su Twitter – e mi accorgo che il livello di scontro sui social è spaventoso. È una violenza che non si userebbe mai di persona perché nasce da un presupposto. Siccome si può cancellare tutto, anche la tua morale diventa on line, non va mai off line, non senti di essere responsabile. Pensi: ‘Se ho esagerato lo cancello’, ma non si cancellano l’offesa ricevuta e il dolore inflitto, “perché le ferite restano”. C’è un pensiero della tradizione ebraica che dice: ‘Quando la parola non l’hai pronunciata sei tu a comandarla, ma una volta che l’hai pronunciata è lei che comanda te'”. ( Roberto Saviano)

Il bullismo è un fenomeno ormai noto a scuola e viene definito come il reiterarsi di comportamenti e atteggiamenti diretti o indiretti volti a prevaricare un soggetto con l’intenzione di nuocergli, attraverso l’uso della forza fisica o della prevaricazione psicologica. Con l’evolversi delle tecnologie, l’espansione della comunicazione elettronica e online e la sua diffusione tra i pre-adolescenti e gli adolescenti, il bullismo ha assunto le forme subdole e pericolose del cyberbullismo, che richiedono la messa a punto di nuovi e più efficaci strumento di contrasto. Le nuove tecnologie sono in grado di offrire a chi ne fa uso grandi opportunità, specialmente nel campo comunicativo-relazionale, ma nel contempo espongono i giovani utenti a nuovi rischi, derivanti da un loro uso distorto e improprio. Quando l’uso di internet o dei cellulari è inadeguato, si corre il rischio di compiere azioni che possano configurarsi come veri e propri reati. Se le forme di bullismo si manifestano all’interno di spazi definiti, interni o anche esterni alla scuola, le azioni di cyberbullismo avvengono in uno spazio virtuale indefinito e in un tempo dilatato determinato esclusivamente dalla possibilità di connessione. Risulta necessario valutare, dunque, i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo nella loro complessità, considerando tutti i soggetti coinvolti nel loro insieme: vittime, autori ed eventuali “testimoni”, per poter gestire in modo più appropriato gli interventi.

In tale prospettiva, la presente proposta progettuale, con un approccio innovativo ed altamente efficace, prevede una formazione di 1°livello di docenti interessati ad essere formatori sul Bullismo e Cyberbullismo aall’interno delle Istituzioni scolastiche, in un’ottica di prevenzione del fenomeno attraverso la promozione di un positivo e collaborativo clima di classe e d’istituto  mediante la metodologia della PEER-EDUCATION. 

RELATORI – ESPERTI FORMATORI UCIIM

Dott.ssa Caterina Spezzano Dirigente Tecnico MIUR

Dott.ssa Chiara Di Prima Presidente Regionale UCIIM Sicilia

Avv. Caterina Tortorici e Avv. Antonino Tornambè Consulenti Legali UCIIM

Ing. Silvio Mistretta Consulente Informatico UCIIM

 

FINALITÀ

Formare docenti che promuovano interventi di sensibilizzazione verso i temi della prevenzione e del contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo.

OBIETTIVI

Promuovere nei docenti la consapevolezza di un nuovo modo di essere educatori ed esploratori del “quotidiano virtuale” degli studenti, attraverso un’attenta lettura degli indicatori per il riconoscimento del fenomeno

Approfondire le conoscenze connesse con l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, dell’educazione ai media e con i media, individuando pericoli e rischi, non sempre tangibili, del “quotidiano virtuale” degli studenti

Elaborare strategie di intervento educativo e metodologie operative (peer education) per prevenire ed affrontare situazioni di bullismo e cyberbullismo

Conoscere gli aspetti giuridici del fenomeno di Bullismo e Cyberbullismo, anche alla luce della normativa vigente e delle Linee guida del MIUR

Attuare percorsi di educazione alla convivenza civile e alla cittadinanza

MAPPATURA DELLE COMPETENZE

Saper promuovere nei docenti la consapevolezza di un nuovo modo di essere educatori, attraverso un’attenta lettura degli indicatori per il riconoscimento del fenomeno di bullismo e cyberbullismo

Saper indicare strategie di intervento educativo e metodologie operative (peer education) per prevenire ed affrontare situazioni di bullismo e cyberbullismo

Saper formare i docenti sugli aspetti giuridici del fenomeno, sugli strumenti e sulle strategie organizzative previste dalla normativa vigente e delle Linee guida del MIUR

DESTINATARI

Dirigenti, docenti, educatori, tra i soci Uciim, con pregressa esperienza in qualità di formatori dei docenti nell’area psico-pedagogica, giuridica e digitale.

DURATA

25 ORE IN MODALITA’ BLENDED

N.16 ORE in presenza (23,24,25 marzo 2018) presso la sede UCIIM di via Crescenzio, 25 – Roma

N.9 ORE on-line su piattaforma UCIIM Fad

COSTO

Per la partecipazione al corso è richiesto un contributo di Euro 100,00 mediante Carta Docente o Bonifico su conto CREDEM intestato a UCIIM Sicilia su IBAN IT84E0303243200010000022062

Causale: Contributo partecipazione Corso 1^ Livello Formatori sul Bullismo e Cyberbullismo/ nome e cognome

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

Tramite Piattaforma S.O.F.I.A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *