CONSIGLIO DELLE REGIONI

Si svolgerà a Bari, dal 22 al 24 settembre p.v., il Consiglio delle Regioni UCIIM.

In occasione di tale evento, nella seconda giornata (sabato 23), si terrà  un convegno, aperto a tutti i soci uciim, sul tema “Il ruolo dell’UCIIM nell’attuale contesto socio politico” presso l’Aula “Aldo Moro” della facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming su apposito canale YouTube  (clicca qui) e sarà visibile per tutti coloro che sono interessati all’evento. Ulteriori dettagli sono indicati nella locandina pubblicata in questa pagina.

PROGETTAZIONE E DIDATTICA PER COMPETENZE: ASPETTI TEORICI E MODELLI OPERATIVI

 

 

 

VEDI CORSO, PROGRAMMA E POSSIBILE CALENDARIO PER LE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO: http://www.uciim.it/veneto/progettazione-e-didattica-per-competenze-aspetti-teorici-e-modelli-operativi/

PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO SARA’ POSSIBILE ATTIVARE UN CORSO PARALLELO NEI POMERIGGI INFRASETTIMANALI UNA VOLTA RAGGIUNTO IL NUMERO MINIMO DI 25 DOCENTI.

Commemorazione strage via D’Amelio.

(foto selezionata da corriere.it)
Abbiamo chiesto al Capo Dipartimento del MIUR, Rosa De Pasquale, di darci un messaggio per questo venticinquesimo anniversario della strage di via D’Amelio.
Ecco cosa ci ha risposto.
“Con vivo piacere corrispondo alla richiesta che la Presidente dell’UCIIM mi ha rivolto: esprimere un pensiero in questo 25° anniversario della strage di via D’Amelio. Un giornata di grande rilievo nella quale, tutte le massime autorità dello Stato, compresa la Ministra Fedeli, sono li: a Palermo.
Borsellino e la scuola, cosa li accomuna? La ricerca del meglio che è ricerca della verità.
Borsellino insieme a Falcone, avevano compreso che il problema mafia era ed è un problema di cultura.
Di quella”cultura” che per dare chiede sempre in cambio qualcosa….quel qualcosa che ti toglie la libertà, la dignità, la vita tua e della tua comunità.
Questo non è il meglio, non è la Verità.
La scuola, come Borsellino, sceglie la “cultura del meglio” che è Verità e per questo è gratuità, che dà senza obbligare a dare nulla in cambio….
La gratuità è la radice della legalità”
Grazie Dottoressa De Pasquale.
Questi sacrosanti principi che ha espresso saranno per noi UCIIM guida e obiettivi di vita e professionali.
Rosalba Candela
Presidente nazionale

» Continua

Ricordo di Francesca Alberti

Ricordo  di Francesca Alberti

 

 

Di Francesca Alberti ricordo gli occhi azzurri e il sorriso che trasmettevano serenità e fiducia nell’interlocutore. Il 13 giugno ci ha lasciato e ha raggiunto presso la casa del Padre i suoi cari, in particolare la sorella Alessandrina a cui era particolarmente legata.

Per ben vent’anni è stata Presidente provinciale dell’Uciim vicentina, precisamente dal 1960 al 1980, incarico svolto con la dedizione e l’entusiasmo che la caratterizzavano. Francesca e la sorella sono state le colonne portanti  dell’Uciim  a Vicenza: Sandra, come noi la chiamavamo, era presente  in tutte le sedi istituzionali in cui si trattava di  scuola, Francesca, apparentemente più riservata, era la struttura portante  dell’Associazione che l’ha vista tra i fondatori nel 1945.

Durante il Convegno: Gesualdo  Nosengo – Un cristiano  al servizio della Scuola”, tenutosi a  Vicenza  il 21 settembre 2001, Francesca ricordò l’importante incontro  avuto nel 1963 con Nosengo, che la incoraggiò ad istituire anche a Vicenza, tramite l’Ufficio Centrale per l’Educazione Popolare e l’Uciim, i corsi CRACIS “Corsi di richiamo di aggiornamento culturale di istruzione secondaria”. Saranno da lei avviati nell’anno scolastico 1964/65, come attesta

il  volantino: L’Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi di Vicenza organizza  per l’anno 1964/65 un corso serale gratuito di scuola Media presso la  sc. Media “L. da Vinci”- via Riale 12,  Vicenza. Le materie d’insegnamento e i programmi corrispondono a quelli della scuola media con esclusione del latino, delle applicazioni tecniche, dell’educazione musicale e dell’educazione fisica. Possono  iscriversi  alla I classe CRACIS coloro che hanno superato il 14° anno d’età e che, non possedendo titoli di Scuola secondaria di I grado, abbiano conseguito la licenza elementare. In seguito i corsi furono istituiti anche nella Scuola Media “Muttoni” di Vicenza (dal 1969 al 1974) e in provincia: Scuola Media “Garbin” di Valdagno (dal 1973 al 1975), Scuola Media di Recoaro Terme (dal 1974 al 1976), Scuola Media di Novale (dal 1975 al 1976), Scuola Media “Iacopo Ferrazzi” di Cartigliano (dal 1970 al 1975) e Scuola Media “Fusinato” di Schio (dal 1965 al 1972).

Durante la sua Presidenza l’Uciim vicentina accompagnò con studi, seminari, convegni e corsi di aggiornamento il processo di rinnovamento della scuola che si concretizzò con numerose sperimentazioni nelle varie discipline, nella valutazione, nell’innovazione dei contenuti, con approcci anche interdisciplinari e l’inserimento dell’handicap.

Una particolare attenzione fu rivolta alla formazione educativa e didattica per i docenti della Scuola Media e di quella Superiore. Anche, in preparazione dell’XI Congresso Nazionale del 1969, Francesca, come presidente provinciale, in collaborazione con i delegati delle varie sezioni, propose già allora: una migliore preparazione professionale dei futuri insegnanti inserendo in tutte le facoltà universitarie studi di pedagogia, psicologia, didattica e metodologia; la trasformazione dell’istituto magistrale in liceo pedagogico con il conseguimento dell’abilitazione magistrale attraverso la formazione universitaria; l’istituzione dei distretti scolastici per decentrare i vari ordini e tipi di scuola e per assicurare strutture scolastiche efficienti; l’istituzione di un biennio di grado secondario superiore con materie comuni e materie caratterizzanti e la ristrutturazione dei successivo triennio in ordine liceale e in ordine tecnico nei relativi indirizzi. Fu auspicato pure il rinnovamento dei programmi e dei contenuti degli istituti professionali.

Molte altre furono le attività promosse dall’Uciim vicentina, come la formazione spirituale dei docenti, la partecipazione democratica alla gestione della scuola, l’avvio fin dal 1961 della scuola per genitori e percorsi per l’insegnamento della religione o di contenuti alternativi.

Francesca è sempre stata anche per la sorella Sandra una discreta e preziosa collaboratrice, in particolare quando da consigliera nazionale operava per il rinnovamento della scuola.

 

Luciana Chittero Villani

Maria Angela Cuman

Silvana Caron

 

 

UCIIM MAROSTICA PARTECIPA ATTIVAMENTE A MAROSTICABILE

PROGRAMMA MAROSTICABILE CHIESETTA SAN MARCO 13 MAGGIO ORE 17.00

PROGRAMMA:

BALLETTO Universo Danza su brano musicale “ Una mattina” di Einaudi

PRESENTAZIONE ( prof.ssa Mariangela Cuman)

1^ lettura AUGUST  (pag.9-10) FUCINA LETTERARIA

2^ lettura VIA ( pag. 79-81) INSIEME PER LEGGERE

brano musicale

“F.Sor- rev.Segovia studio n. 8,9”

Chitarrista: Garberino Cesare

3^ lettura SUMMER ( pag. 111)  LaAV

4^ lettura JACK (pag.127, 131-134)  INSIEME PER LEGGERE

Brano musicale

“H.V.Lobos  “Mazurka – Chòro”

Chitarrista: Garberino Cesare

5^ lettura JUSTIN ( pag. 171) INSIEME PER LEGGERE

6^ lettura MIRANDA ( pag. 219)  LaAV

BALLETTO Universo Danza su brano musicale “ La vita è bella”

7^ lettura AUGUST ( pag. 275-276) LA FUCINA LETTERARIA

Brano musicale- canzone “Grazie alla vita”

Voce: Camilla Brazzale chitarra: Anastasia Zanazzo